Connect with us

Politica

PD Provincia di Rieti: “Melilli vuole lasciare la politica attiva. Ci ripensi”

Published

on

“Melilli vuole lasciare la politica attiva. Ci ripensi”: questo l’appello della segreteria provinciale del Partito democratico di Rieti emerso al termine dell’ultima riunione della nuova segreteria provinciale che si è svolta ieri in cui – si legge in una nota ufficiale del partito – avremmo voluto parlare della struttura e delle prossime iniziative da prendere a Rieti e provincia, ma per colpa di politici che invece di lavorare per garantire un futuro migliore alle nuove generazioni, ieri ci siamo ritrovati proiettati all’interno di una nuova campagna elettorale di cui l’Italia per il momento poteva fare a meno viste le urgenze e le scadenze legate all’inflazione, alla crisi energetica e alle tante altre emergenze che il Governo avrebbe dovuto e, lasciatecelo dire visti i risultati raggiunti dall’esecutivo guidato da Draghi, saputo affrontare.

Nella nota il Pd provinciale fa riferimento anche alla decisione di Fabio Melilli di  lasciare la politica attiva. Una decisione che – sempre secondo il Pd – sarebbe stata ribadita in più di una riunione del partito. Per il centrosinistra reatino ma anche per il territorio un ulteriore segnale d’allarme a cui non si può rimanere indifferenti. A Melilli va riconosciuto il merito di essere riuscito, come deputato e soprattutto come presidente della Commissione Bilancio della Camera, a creare opportunità di sviluppo e crescita per Rieti e la sua provincia  come non se ne vedevano dai tempi della Cassa del Mezzogiorno.

Il dato politico reale è che oggi lui nel centrosinistra reatino è l’unico in grado di potersi ricavare un spiraglio in un Parlamento dove le realtà piccole saranno sotto rappresentate se non addirittura dimenticate. In un mondo dove chi è capace di fare un passo indietro è una rarità, chiediamo a Melilli di ripensarci, di rivedere i suoi piani e continuare a rappresentare e a lavorare per questa provincia.

Continue Reading

Politica

Crisi di Governo, è polemica tra i partiti locali

Published

on

Continue Reading

Politica

Paragonò l’omosessualità alla pedofilia: è polemica sulla nomina di Letizia Rosati nella nuova giunta Sinibaldi

Published

on

Continue Reading

Comune

Il nuovo consiglio comunale di Rieti: ecco i nomi

Published

on

Inizia a disegnarsi il prossimo consiglio comunale con i risultati ufficiali delle elezioni dello scorso 12 giugno che hanno visto Daniele Sinibaldi diventare il nuovo sindaco di Rieti al primo turno contro Simone Petrangeli e Carlo Ubertini. Dopo giorni di attesa la prefettura ha rilasciato i dati ufficiali che vedono Fratelli d’Italia portare a palazzo di città ben 6 consiglieri: Giovanni Rositani, Claudia Chiarinelli, Claudio Valentini, Emiliana Guadagnoli, Annacarla Purificati e Roberto Carlucci. Sono 5 i banchi per la Lega con Oreste De Santis, Giorgia Broccoletti, Giuliano Sanesi, Maurizio Ramacogi e Giovanni Grillo. Da Forza Italia ne entrano 3 con Fabio Nobili, il più votato di questa tornata, Giovanna Palomba e Simone Labonia. Dalle civiche a sostegno del centrodestra ci saranno anche Chiara Mestichelli, Angelo Raimondi, Luigi Gerbino, Andrea Sebastiani, Antonio Emili e Pierluigi Giraldi. Roberto Donati, Lidia Nobili, Letizia Rosati e Onorina Domeniconi gli esclusi eccellenti al momento, bisognerà vedere dopo la nomina della giunta se ci sarà spazio per loro.
Negli scranni della minoranza insieme a Simone Petrangeli ci saranno tre consiglieri del Pd, Paolo Bigliocchi, Emiliana Avetti e Rosella Volpicelli. Gilberto Aguzzi, Arianna Grillo, Maurizio Vassallo, Elena Leonardi, Alessio Angelucci e Gabriele Bizzoca gli altri del centrosinistra che siederanno in consiglio. Restano fuori Domenico Di Cesare nonostante le 330 preferenze, i due big dem Alessandro Mezzetti e Vincenzo Di Fazio, out anche Mauro Rossi. Chiudono il quadro del nuovo consiglio Carlo Ubertini e il suo unico consigliere di minoranza Franco Evangelista.

Continue Reading
Hide picture