Connect with us

Città

I Carabinieri di Rieti festeggiano il 208° anniversario della fondazione dell’Arma

Published

on

Dopo due anni di limitazioni legate alla pandemia, a 208 anni dalla fondazione dell’Arma dei Carabinieri, si sono tenuti i festeggiamenti in forma pubblica presso la caserma intitolata a “Raul Angelini”, sede del Comando Provinciale, alla presenza di Autorità, Gonfaloni, Bandiere, Labari, comuni cittadini e familiari dei militari. L’occasione è stata propizia per i Carabinieri in servizio ed in congedo per ritrovarsi insieme ai familiari, tra carezze ed abbracci, in un clima di generale distensione e convivialità. In occasione della “Festa dell’Arma”, inoltre, si è voluto rendere la caserma di Rieti una casa di vetro accessibile davvero a tutti, soprattutto aperta a soddisfare le curiosità dei più giovani, tra i quali anche diversi aspiranti Carabinieri.   

Continue Reading

Città

Giugno Antoniano, c’è la lirica a Sant’Agostino

Published

on

Nuovo appuntamento con il Giugno Antoniano, domani sera alle ore 21.15, c’è la lirica a Sant’Agostino con l’associazione musicale “Opus Musik”. Dalle “Nozze di Figaro” e “Don Giovanni” fino alla “Cavalleria rusticana”. Non mancheranno esibizioni dedicate alla straordinaria produzione di Giuseppe Verdi, con brani tratti da “La Traviata”, “Il ballo in maschera”, “Simon Boccanegra” e “Il Trovatore”. Ad esibirsi i soprani  Silvia Costanzi, Valentina De Angelis ed Aura Sini Frascarelli. Il tenore Mirko Rossetti ed il baritono Maurizio De Santis. Fra i mezzosoprano ci saranno Simona Santoprete e Desirèe Proietti Lupi mentre fra gli uomini il basso Francesco Saverio Pasquetti. Al pianoforte un partner storico di “Opus Musik”, il maestro Ruggero Russi

Continue Reading

Città

Metanizzazione Piana, agevolazioni per i costi di allaccio

Published

on

Continue Reading

Città

Dopo due anni torna Sant’Antonio: festa in città

Published

on

Dopo due anni di restrizioni, la Città “ha riabbracciato” domenica il suo Santo, il Santo più amato, Sant’Antonio. Con l’esposizione della Statua, presso la Basilica di Sant’Agostino, si sono ufficialmente aperti i festeggiamenti per il giugno antoniano reatino. Ieri la festa liturgica del santo. Alle 18.30 il Solenne Pontificale, presieduto da Mons. Ernesto Mandare Vescovo di Sabina e Poggio Mirteto il quale, nella sua omelia si è soffermato sul senso della devozione, dell’attaccamento popolare alla figura del francescano di Padova.«La devozione a Sant’Antonio è tra quelle cose che si imparano succhiando il latte, quindi ti rimangono poi per tutta la vita», ha detto parlando di una dimensione che non viene messa in discussione dagli studi di teologia perché attiene a un approccio diverso: quello evidenziato dagli ex-voto lasciati da chi «si affida a sant’Antonio nelle difficoltà a volte banali, a volte drammatiche dell’esistenza». Un approccio «che ci fa bene, che ci accompagna, che rafforza la nostra fiducia in Dio, che è la cosa più importante». I festeggiamenti per il giugno antoniano reatino proseguono: questa sera, per quanto concerne la parte della cultura, il primo degli approfondimenti nel Chiostro di Sant’Agostino. A partire dalle 21.15 si svolgerà un incontro su “La guerra, il male e noi»: Fra Marcello Bonforte dialoga con il Professor Valerio Ortenzi, docente di Filosofia presso il Liceo Classico “Marco Terenzio Varrone” di Rieti.

Continue Reading
Hide picture