Connect with us

Cronaca

A 78 anni dal bombardamento il quartiere Borgo ricorda le sue vittime

Published

on

Oggi pomeriggio, alle ore 18.30, nella chiesa di San Michele Arcangelo si terrà una Santa Messa, presieduta dal Vescovo di Rieti Domenico Pompili, in memoria delle vittime del bombardamento del quartiere Borgo, in occasione del 78° anniversario dell’evento. A seguire, presso il monumento di piazza Migliorini, verrà deposta una corona a ricordo dei caduti alla presenza del Sindaco Antonio Cicchetti. Alla cerimonia parteciperanno gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Giovanni Pascoli” che animeranno vari momenti con letture ed intermezzi musicali.

IL GIORNO DELLA STRAGE: Anche la città di Rieti, 78 anni fa, pagò il suo contributo di vittime a causa del bombardamento che interessò il quartiere popolare del Borgo. Il 5 giugno del 1944 il crocevia di Rieti era di importanza strategica e il quartiere Borgo S. Antonio fu quello che ne fece le spese. È il 6 giugno 1944 e, anche per Rieti, gli ultimi giorni della guerra i più duri da sopportare. D’improvviso il rumore degli aerei, poi delle bombe… Sono le 9 del mattino e parecchie ondate si precipitano sul quartiere, gettando rovina e strage. D’un tratto rimaneva solo una nuvola di polvere e le macerie che ricoprivano la popolazione del rione, i feriti, le decine di morti. La Chiesa di San Michele Arcangelo, simbolo della zona, totalmente lesionata, tanto da doverla radere al suolo e ricostruire dalle fondamenta. L’azione militare causò numerose vittime e rase al suolo parte del rione e in quella occasione, preti e seminaristi compirono un’opera egregia nell’assistenza alle vittime.

Il 13 Giugno 1926, un Monumento ai Caduti rappresentante la figura di un angelo, opera dello scultore Inghilleri e di Antonino Calcagnadoro, venne posta in Piazza Mazzini. La zona dell’accaduto, invece, è stata omaggiata dall’opera in bronzo di Dino Morsani, artista di caratura internazionale che nel Rione Borgo è nato e sempre stato amato.

Continue Reading

Cronaca

Guardia di Finanza, 248° anniversario: il bilancio operativo dell’ultimo biennio

Published

on

Continue Reading

Cronaca

Carabinieri smascherano 119 furbetti del Reddito di cittadinanza

Published

on

Continue Reading

Cronaca

Cittaducale, forza il posto di blocco e fugge nel bosco: continuano le ricerche

Published

on

I Carabinieri di Cittaducale hanno intercettato una Volkswagen Passat, nei pressi di Castel Sant’Angelo, con il conducente che non si è fermato all’ALT imposto dai militari. Da accertamenti effettuati immediatamente dalla Centrale Operativa, l’auto risultava rubata, nel pomeriggio precedente, a Silvi Marina, in Abruzzo. Il prolungato inseguimento ha consentito ai militari di raggiungere l’auto. Il conducente, vistosi costretto a fermare la corsa e abbandonata l’auto sul ciglio della strada, si è dato alla fuga a piedi nel bosco limitrofo. Le ricerche dell’uomo, effettuate da personale del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Cittaducale e protrattesi fino alla mattina seguente, hanno dato esito negativo. Sull’autoveicolo, sottoposto a sequestro, verranno eseguiti i rilievi tecnicoscientifici volti a dare un nome all’autore del furto. Si dà atto, come di consueto, che il procedimento Penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria

Continue Reading
Hide picture