Connect with us

Economia

Emergenza Ucraina, Coldiretti Lazio: “Spazio all’olio d’oliva”

Published

on

Con l’emergenza Ucraina, l’Indonesia, primo produttore mondiale di olio di palma, ha deciso di vietarne l’export a partire dal 28 aprile, e questa, dichiara Coldiretti Lazio “deve essere l’occasione per accelerare la sua sostituzione con prodotti più salubri ed a minor impatto ambientale come il burro, l’olio di oliva o quello di nocciola”.

LE PAROLE DI GRANIERI – “L’olio di palma è un prodotto che già molte imprese in Italia hanno deciso di sostituire – ha dichiarato il presidente di Coldiretti Lazio, David Granieri – poiché alle preoccupazioni sull’impatto sulla salute a causa dell’elevato contenuto di acidi grassi saturi, si aggiungono quelle dal punto di vista ambientale, dal momento che il mercato dell’olio di palma sta causando a livello globale un disboscamento selvaggio di vaste foreste”.

La scritta “senza olio di palma” è diventata una delle più diffuse sugli scaffali di negozi e supermercati anche se alcune imprese continuano ad utilizzarlo. “Una possibilità che oggi può essere addirittura nascosta ai consumatori – aggiunge Granieri – e questo per effetto della circolare emanata a inizio aprile dal Ministero dello Sviluppo economico, che consente all’industria alimentare di utilizzarlo in sostituzione di quello di girasole senza indicarlo esplicitamente in etichetta. L’Italia, che è il secondo produttore mondiale di olio di oliva, potrebbe contare su un prodotto sostitutivo di grande qualità alla base della dieta mediterranea che, peraltro, ha avuto aumenti di prezzi contenuti al +5,3% rispetto al +25,9% degli altri oli vegetali”.

Continue Reading

Ambiente

Coldiretti Lazio sulle modifiche al pecorino romano DOP

Published

on

Continue Reading

Economia

Consumo beni durevoli: Rieti sopra la media regionale

Published

on

Continue Reading

Economia

Consorzio Sociale RI/1: ammessi 8 progetti finanziati dal PNRR

Published

on

Continue Reading