Connect with us

Città

Inaugurata a palazzo Dosi Delfini la mostra di Giorgio de Chirico

Published

on

Inaugurata a palazzo Dosi Delfini la mostra “Giorgio de Chirico -GLI SPETTACOLI DISEGNATI” curata da Simonetta Antellini e Lorenzo Canova, che vede esposte 76 opere provenienti dalla selezione delle più significative opere della collezione della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico di Roma e di quelle custodite nel museo del Monastero di Santa Filippa Mareri di Borgo San Pietro. Nelle undici sezioni divise tra piano nobile e spazio espositivo al pian terreno, tra quadri, acquarelli opere grafiche e sculture vengono toccati i principali temi che caratterizzano l’opera del maestro: dalla Metafisica, alla pittura che dialoga con i grandi pittori della storia dell’arte, fino ai capolavori del suo periodo neometafisico apprezzato in tutto il mondo per la sua straordinaria importanza. L’Apocalisse, illustrata da de Chirico con le tavole esposte nella sezione al pian terreno, è il filo conduttore dell’intero progetto, visto come un affascinante susseguirsi di sipari aperti sulle Piazze d’Italia, gli interni metafisici, i manichini, i Gladiatori, le nature morte e citazioni mitologiche. Erano anni che non veniva allestita una mostra di tale portata per numero di opere esposte e per il loro valore.

D’ONOFRIO – Attraversare le sale e trovarsi davanti opere di valore inestimabile, soprattutto sotto l’aspetto artistico, che la maggior parte dei visitatoti ha visto soltanto sui libri di storia dell’arte, è un’emozione particolare che porta lo sguardo a soffermarsi sui minimi particolari ed ognuno racconta non solo l’arte del maestro, ma la sua storia e il suo pensiero. “Abbiamo voluto fare come Fondazione Varrone – ha detto il presidente D’onofrio – un regalo alla città certi che questa mostra richiamerà visitatori ed appassionati da ogni parte d’Italia”. Dopo due anni difficili attraversare i saloni dove alle pareti sono stati posizionati capolavori di caratura mondiale rimette in pace con l’animo.

Continue Reading

Città

Fondazione Varrone: progetti per 70 milioni di euro nel bando Pnrr

Published

on

Comuni reatini e Pnrr, valgono 70,8 milioni di euro di investimento gli 11 progetti presentati dai 39 Comuni che per lo più in forma associata hanno risposto al Bando Progetti Strategici lanciato a marzo dalla Fondazione Varrone. Per le proposte migliori in ballo c’era la consulenza degli esperti di Sinloc, pronti ad affiancare gli enti locali nel complesso percorso per arrivare alle risorse europee stanziate per la ripresa dell’Italia dopo il Covid. Alla valutazione tecnica dell’advisor – che ha ritenuto ammissibili 8 progetti su 11 – si è accompagnata quella complessiva della Fondazione Varrone che ha deciso di rilanciare per non escludere nessuno.

LE DICHIARAZIONI –“Le proposte sono molto buone ma possono funzionare meglio se implementate – spiega il presidente Antonio D’Onofrio – Aumentare la qualità dell’idea e allargare la rete dei partner renderebbe i progetti più competitivi e in caso di vittoria avrebbe un impatto sociale ed economico vero sul territorio”. Di questo si è discusso ieri mattina a Palazzo Potenziani con i sindaci capofila dei progetti convocati dalla Fondazione per comunicare l’esito del bando. Tre i cluster tematici su cui si è ritenuto di far convergere le progettualità: lo sviluppo di sistemi turistici integrati, la creazione di filiere agroalimentari, il sostegno ai territori montani tramite la salvaguardia e l’incremento delle risorse idriche. “I progetti presentati sono ottimi punti di partenza e i sindaci sono d’accordo a lavorare insieme per migliorarli: è chiaro a tutti che questa è un’occasione straordinaria di rilancio del territorio che non ricapiterà – continua D’Onofrio – La Fondazione si è impegnata a fare da cabina di regia e a facilitare questo processo mettendo a disposizione spazi e consulenti”.

Continue Reading

Città

Giugno Antoniano, il 1° del mese la presentazione

Published

on

Continue Reading

Città

“A scuola ci andiamo da soli”: iniziati i lavori del progetto

Published

on

Continue Reading