Connect with us

Cronaca

I carabinieri del Nas di Viterbo sequestrano giocattoli, addobbi natalizi e sex toys non a norma

Published

on

I Carabinieri del NAS di Viterbo e i funzionari della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con il supporto degli esperti del Laboratorio chimico della Direzione Territoriale Lazio, hanno condotto articolate attività di controllo nell’ambito del contrasto al traffico di merce contraffatta e pericolosa per la salute pubblica.

LE INDAGINI – Le indagini hanno portato al sequestro di giocattoli, articoli per la casa, addobbi natalizi e sex toys. In particolare, il personale dell’Arma ha svolto accurati controlli in alcuni esercizi di commercio al dettaglio di articoli vari, rinvenendo 538 confezioni – di cui 234 in un negozio di Rieti per un totale di oltre 1.000 articoli, tra giocattoli, calzature e utensili per la casa risultati non a norma e privi di qualsiasi certificazione.

LA CONFERMA DELLA PERICOLOSITA’ – A seguito dell’analisi effettuata sul posto grazie al rifrattometro a Raggi X in dotazione ai funzionari, gli articoli hanno mostrato elevati contenuti di metalli pesanti nocivi come cadmio, cromo e piombo.Tutti gli oggetti sono stati sottoposti a sequestro e i campioni prelevati inviati all’Istituto italiano del Marchio di Qualità e al Laboratorio Chimico di Roma per le analisi confermative.

DENUNCIATO IL TITOLARE – Inoltre è stato deferito in stato di libertàper frode in commercio di prodotti con segni mendaci – il titolare di un negozio di Rieti, dove gli uomini del NAS hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro penale 105 confezioni di addobbi e luminarie natalizie, che presentavano il marchio CE contraffatto, risultando prive della certificazione di conformità e sicurezza.

Continue Reading

Cronaca

Guardia di Finanza, 248° anniversario: il bilancio operativo dell’ultimo biennio

Published

on

Continue Reading

Cronaca

Carabinieri smascherano 119 furbetti del Reddito di cittadinanza

Published

on

Continue Reading

Cronaca

Cittaducale, forza il posto di blocco e fugge nel bosco: continuano le ricerche

Published

on

I Carabinieri di Cittaducale hanno intercettato una Volkswagen Passat, nei pressi di Castel Sant’Angelo, con il conducente che non si è fermato all’ALT imposto dai militari. Da accertamenti effettuati immediatamente dalla Centrale Operativa, l’auto risultava rubata, nel pomeriggio precedente, a Silvi Marina, in Abruzzo. Il prolungato inseguimento ha consentito ai militari di raggiungere l’auto. Il conducente, vistosi costretto a fermare la corsa e abbandonata l’auto sul ciglio della strada, si è dato alla fuga a piedi nel bosco limitrofo. Le ricerche dell’uomo, effettuate da personale del Nucleo Operativo e Radiomobile e della Stazione di Cittaducale e protrattesi fino alla mattina seguente, hanno dato esito negativo. Sull’autoveicolo, sottoposto a sequestro, verranno eseguiti i rilievi tecnicoscientifici volti a dare un nome all’autore del furto. Si dà atto, come di consueto, che il procedimento Penale è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria

Continue Reading
Hide picture