Connect with us

Città

E’ scomparso ieri il senatore Bruno Vella. Aveva 88 anni. Il ricordo del sindaco Cicchetti e del PSI

Published

on

È deceduto ieri, all’età di 88 anni, l’avvocato e senatore del PSI Bruno Vella. Già presidente della Provincia di Rieti dal 1975 al 1982, sindaco di Rieti dal marzo 1982 al settembre 1983 e senatore della Repubblica dal 1983 al 1992. I funerali si terranno nella chiesa di Regina Pacis martedì 16 novembre alle 10:30.

IL SALUTO DEL SINDACO CICCHETTI – È morto l’avvocato Bruno Vella, dirigente del PSI reatino, dotato di vivace intelligenza e di notevole intuito politico, ricoprì, in sequenza ininterrotta, alcune delle cariche istituzionali più importanti del territorio: Presidente della provincia dal 1975 al 1982- Consigliere comunale di Rieti dal 1980 al 1990- Sindaco del Capoluogo dal 1982 al 1983- Senatore della Repubblica dal 1983 al 1992. Amante della pittura organizzò tre edizioni di un’importante mostra biennale che portò a Rieti le opere dei più significativi artisti del ‘900. Ai familiari giungano le condoglianze dei membri della civica amministrazione.

IL RICORDO DEL PSI – La nota della Sezione e Federazione PSI Rieti: “Con la scomparsa dell’On. Sen. Bruno Vella viene a mancare una delle figure politiche più rappresentative del nostro territorio. Sia dal punto di vista amministrativo: avendo ricoperto la figura di Sindaco e Presidente della Provincia, sia dal punto di vista politico: eletto Senatore della Repubblica nelle liste del PSI, contribuì in modo determinante allo sviluppo e alla crescita dell’intera Provincia”.

Continue Reading

Città

Fondazione Varrone: progetti per 70 milioni di euro nel bando Pnrr

Published

on

Comuni reatini e Pnrr, valgono 70,8 milioni di euro di investimento gli 11 progetti presentati dai 39 Comuni che per lo più in forma associata hanno risposto al Bando Progetti Strategici lanciato a marzo dalla Fondazione Varrone. Per le proposte migliori in ballo c’era la consulenza degli esperti di Sinloc, pronti ad affiancare gli enti locali nel complesso percorso per arrivare alle risorse europee stanziate per la ripresa dell’Italia dopo il Covid. Alla valutazione tecnica dell’advisor – che ha ritenuto ammissibili 8 progetti su 11 – si è accompagnata quella complessiva della Fondazione Varrone che ha deciso di rilanciare per non escludere nessuno.

LE DICHIARAZIONI –“Le proposte sono molto buone ma possono funzionare meglio se implementate – spiega il presidente Antonio D’Onofrio – Aumentare la qualità dell’idea e allargare la rete dei partner renderebbe i progetti più competitivi e in caso di vittoria avrebbe un impatto sociale ed economico vero sul territorio”. Di questo si è discusso ieri mattina a Palazzo Potenziani con i sindaci capofila dei progetti convocati dalla Fondazione per comunicare l’esito del bando. Tre i cluster tematici su cui si è ritenuto di far convergere le progettualità: lo sviluppo di sistemi turistici integrati, la creazione di filiere agroalimentari, il sostegno ai territori montani tramite la salvaguardia e l’incremento delle risorse idriche. “I progetti presentati sono ottimi punti di partenza e i sindaci sono d’accordo a lavorare insieme per migliorarli: è chiaro a tutti che questa è un’occasione straordinaria di rilancio del territorio che non ricapiterà – continua D’Onofrio – La Fondazione si è impegnata a fare da cabina di regia e a facilitare questo processo mettendo a disposizione spazi e consulenti”.

Continue Reading

Città

Giugno Antoniano, il 1° del mese la presentazione

Published

on

Continue Reading

Città

“A scuola ci andiamo da soli”: iniziati i lavori del progetto

Published

on

Continue Reading