Connect with us

Cronaca

Posta sotto sequestro la centrale a biomasse di Ponticelli dopo la morte di un giovane operaio

Published

on

E’ stata posta sotto sequestro da parte dei carabinieri, la centrale a biomasse di Ponticelli nel comune di Scandriglia. La decisione è arrivata dopo l’incidente sul lavoro che ha causato la morte di Cristian Lungu, l’operaio 28enne deceduto quasi certamente per asfissia causata dalle esalazioni tossiche rilasciate dai materiali biologici in lavorazione.

UN ALTRO OPERAIO E’ RICOVERATO – E’ di ieri la notizia che un altro operaio, un uomo di 48 anni, che era al lavoro a fianco di Lungu, sarebbe ricoverato al De Lellis nel reparto di Terapia Intensiva in condizioni gravi, ma non in pericolo di vita e potrebbe essere il suo racconto a fare chiarezza su quanto accaduto lunedì scorso.

LE PRIME RICOSTRUZIONI – Secondo le prime ricostruzioni il giovane avrebbe perso la vita per cercare di portare fuori il collega che aveva perso i sensi ma non ci sarebbe riuscito morendo sul posto. I rilievi effettuati ieri dai carabinieri confermerebbero tale ipotesi: sulle ricostruzioni e grazie alle testimonianze degli altri colleghi Lungu si trovava in un tunnel di collegamento tra due vasche di decantazione quando ha perso improvvisamente i sensi. Inutili i soccorsi.

LE VERIFICHE SULL’IMPIANTO – Il sequestro dell’impianto e ulteriori indagini dovranno accertare se all’interno della centrale fossero presenti e soprattutto funzionanti i dispositivi di sicurezza per il personale come i sistemi di ventilazione all’interno dei tunnel e in altri ambienti dell’impianto.

RACCOLTA FIRME CINQUE ANNI FA – La centrale a biomasse è operativa dal 2016 e più volte i residenti avevano raccolto firme per chiedere la chiusura proprio per le esalazioni maleodoranti prodotte. 

Continue Reading

Cronaca

E’ stato ritrovato il corpo dell’escursionista disperso sabato sul Monte Gorzano

Published

on

E’ stato ritrovato senza vita Antonello Spanu, l’escursionista 57enne smarritosi sul Monte Gorzano, nella zona di Amatrice sabato scorso. Il corpo si trovava in un punto impervio della montagna. Da due giorni Soccorso Alpino, Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco avevano battuto l’intera zona per rintracciare l’escursionista.

IL CORDOGLIO DI AMATRICE – “L’Amministrazione si stringe intorno al dolore della famiglia per la scomparsa di Antonello Spanu, 57 anni, il quale durante un’escursione sul monte Gorzano ha perso la vita. Purtroppo non è bastato l’eroismo dei soccorsi e l’impegno indefesso di tutte le forze e le istituzioni preposte alla ricerca. Amatrice è in lutto insieme a Ceccano”, si legge nella pagina del Comune di Amatrice.

Continue Reading

Cronaca

Vendono in rete un escavatore rubato, denunciati dai carabinieri per ricettazione

Published

on

Denunciati dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di
Cittaducale due uomini con l’accusa di ricettazione.

IL FATTO – Tramite l’utilizzo di inserzioni su noti siti di vendita on-line, i due uomini, originari uno di Rieti e l’altro di Cittaducale, incensurati e insospettabili, avevano messo in vendita un escavatore rubato a Barletta. Il mezzo, asportato unitamente ad altri veicoli presso un cantiere in Puglia a luglio, era stato messo in vendita on-line lo scorso novembre, tramite un annuncio che rimandava ad una s.r.l. specializzata nella rivendita di mezzi d’opera. Il veicolo, un Caterpillar cingolato modello 302, era stato rimesso in vendita con tanto di dettagliate fotografie, come mezzo usato, ad un prezzo di 18.900
euro, visibile solo su appuntamento e previo contatto con i venditori.

LE INDAGINI DEI CARABINIERI – Le ulteriori indagini degli uomini dell’Arma hanno permesso di individuare la rotta percorsa dal mezzo, che, dopo il furto, era stato immediatamente portato via dall’Italia e trasportato in Romania e da lì nuovamente commercializzato in rete anche nel nostro Paese. I due rivenditori dovranno ora rispondere del reato di ricettazione.

Continue Reading

Cronaca

57enne disperso sul Monte Gorzano ad Amatrice. In corso le ricerche del Soccorso Alpino e Speleologico

Published

on

Nonostante le condizioni metereologiche rendano particolarmente difficili le operazioni di ricerca dell’escursionista disperso sui Monti della Laga dal tardo pomeriggio di sabato 4 dicembre, uomini e mezzi stanno perlustrando la zona interessata.

TUTTI I CORPI COINVOLTI – A seguire e coordinare le attività di ricerca la Prefettura di Rieti. Nelle ricerche sono impegnati i Vigili del Fuoco di Rieti e Viterbo, le unità cinofile dei Vigili del Fuoco e della Guardia di Finanza, il Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Antrodoco, L’Aquila e Roccaraso, li Carabinieri, il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico di Roma e la Croce Rossa Lazio, che ha messo a disposizione anche un pick-up e un’ambulanza, pronti ad intervenire immediatamente in caso di ritrovamento dell’escursionista disperso.

DECOLLATO ANCHE UN ELICOTTERO DELLA GUARDIA DI FINANZA – Anche un elicottero della Guardia di Finanza decollato dalla base militare di Pratica di Mare, dotato del sistema di intercettazione telefonica IMSI-CATCHER, sta sorvolando l’area delle ricerche

Continue Reading