Connect with us

Eventi

Per la “Giornata nazionale del Trekking urbano” appuntamento a Rieti il 31 ottobre

Published

on

Alla conferenza stampa di presentazione della XVIII Giornata nazionale del Trekking urbano, tenutasi oggi nella sede Anci in Via dei Prefetti a Roma, anche il Vicesindaco e assessore al turismo del Comune di Rieti, Daniele Sinibaldi, visto che all’iniziativa ha aderito anche il Comune di Rieti.

IL PERCORSO – Sarà della durata di due ore e mezza circa con partenza alle 10 di domenica 31 ottobre dal sagrato della Chiesa di San Michela Arcangelo in Piazza Cavour per raggiungere Ponte Romano, via del Porto, via S.Pietro Martire, via dell’Episcopio, via Cintia, piazza C. Battisti e piazza Vittorio Emanuele II, vicolo Cappelletti, piazza S.Rufo, scalette della Pellicceria, vicolo S.Bernardino, largo S.Giorgio, via S.Francesco, via Centurioni, via Vignola, vicolo S.Leopardo, via Garibaldi, via delle Canali, vicolo Sant’Eusanio, Porta d’Arci, ponte Cavallotti, Lungovelino per ritornare a piazza Cavour.

UN TOUR NEL TEMPO E NELLA MEMORIA – Sarà n tour nel tempo e nello spazio camminando nei luoghi più caratteristici del centro storico cittadino alla ricerca di toponimi, agli avvenimenti del passato, fatti leggendari o aneddoti, intessendoli con il ricordo di figure e personaggi, che ne hanno caratterizzato il senso.

SINIBALDI: RISCOPRIAMO LA NOSTRA CITTA’ – “Rieti è una Città in cui il tema del turismo lento e della pratica all’aperto è assolutamente significativo e potrà esserlo ancora di più in futuro – ha dichiarato Daniele Sinibaldi – e nel periodo del Covid, abbiamo accolto la sfida di lanciare un
turismo diverso, lento, di prossimità. In questo contesto abbiamo organizzato un percorso di riscoperta delle strade e dei vicoli del centro della Città, attraverso personaggi e aneddoti che hanno caratterizzato la nostra comunità”.

Continue Reading

Eventi

“Le mafie di ieri e di oggi a trent’anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio”

Published

on

Continue Reading

Eventi

Ivana Spagna in concerto ad Amatrice

Published

on

Continue Reading

Cultura

Greccio 2023: firmato il protocollo d’intesa. Dalla Regione 250mila euro

Published

on


Un progetto di valorizzazione del territorio che, a partire dalla figura di San Francesco D’Assisi e del primo presepe dal lui creato 800 anni fa, punta a valorizzare l’intero comprensorio del Cammino di Francesco, attuando, promuovendo e divulgando le iniziative che si terranno nei Comuni circostanti in cui la tradizione del presepe è particolarmente sentita dagli abitanti e nel recupero dell’antico Complesso di santa Chiara. Questi gli obiettivi del protocollo di intesa “Greccio 2023 – 800 anni del primo presepe” firmato questa mattina a Roma dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e dal Vescovo della Diocesi di Rieti, Domenico Pompili.

IL PROTOCOLLO — Il protocollo prevede che il progetto sia realizzato con un contributo regionale di 250mila euro e compiuto in due fasi. La prima prevede un programma di iniziative culturali che si svolgeranno nel corso del 2022 e dell’evento conclusivo, previsto nel 2023, per la celebrazione dell’ottavo centenario dell’approvazione della Regola definitiva dell’ordine francescano e della celebrazione della Natività a Greccio. Nella seconda fase saranno realizzati interventi di efficientamento, ristrutturazione e recupero di parte dell’antico complesso monastico di Santa Chiara (a Rieti) e dell’ampia zona verde antistante, coerentemente con l’impiego di fondi europei della programmazione 2021-2027. Per la realizzazione degli eventi la Diocesi di Rieti  insieme ad alcune realtà del territorio ha dato vita al “Comitato Greccio 2023” che promuoverà eventi dedicati alla figura di “Francesco da Rieti” e alla “Valle Santa Reatina”. Verrà allestita un’esposizione straordinaria di Presepi di ogni genere, nazionalità, tipologia e grandezza, a partire dal Natale 2022 e per tutto il 2023 (per arrivare al febbraio 2024), in concomitanza con le iniziative legate agli ottocentenari dell’approvazione della Regola Bollata e della rievocazione del presepe di San Francesco. Inoltre, il Comitato sarà anche impegnato nella ristrutturazione e nel recupero di parte dell’antico complesso monastico di Santa Chiara e dell’ampia zona verde antistante.

ZINGARETTI — “Da tempo – ha dichiarato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – lavoriamo con la Diocesi di Rieti a questo bellissimo progetto per celebrare gli 800 anni del primo presepe della storia, allestito da San Francesco d’Assisi a Greccio. La valle del santuario di Greccio è tra i luoghi non solo del Lazio, ma di tutta Italia più ricchi di storia, spiritualità, cultura e bellezza. Con la firma del protocollo di intesa vogliamo impegnarci non solo a promuovere la indiscutibile bellezza di questi luoghi unici, ma puntiamo anche a offrire nuove opportunità alle comunità locali, all’importante retaggio di tradizioni, storie e mestieri custoditi nei piccoli comuni e nei borghi. Ci lavoriamo da anni. Questo è il primo dei grandi appuntamenti spirituali che vedranno protagonista la nostra regione nei prossimi anni: il ‘23 Greccio; il ’25 il Giubileo; il ’33 il bimillenario della morte di Cristo. Una serie di appuntamenti, dal ‘23 al ‘33, che dobbiamo interpretare come un’occasione collettiva non solo spirituale, per chi crede, ma anche di sviluppo giusto”.

POMPILI — “Il sostegno della Regione Lazio alle iniziative culturali del “Comitato Greccio 2023” rappresenta una incoraggiante prospettiva in vista dell’ormai prossimo VIII Centenario della Regola e del primo presepe. Siamo impegnati peraltro a inserire questa celebrazione all’interno di un più ampio collegamento con La Verna ed Assisi per far sì che il Lazio francescano, che nella valla Santa porta il suo cuore, sia pienamente inserito nella via francescana che da Assisi, passando per la Verna e ovviamente la Valle reatina giunga fino a Roma”, ha concluso il Vescovo della Diocesi di Rieti Domenico Pompili.

Fonte: comunicato stampa

Continue Reading