Connect with us

lavoro

Green pass dal 15 ottobre: un centinaio i lavoratori sprovvisti

Published

on

Dal 15 ottobre scatterà l’obbligo di esibire il green pass per tutti i lavoratori pubblici e privati, fino al 31 dicembre prossimo quando, salvo ulteriori proroghe, terminerà lo stato di emergenza sanitaria legata al Covid 19. Una novità di cui si parla da tempo e che non impensierisce neppure un po’ i datori di lavoro che anzi si dicono favorevoli alla misura contenuta nel decreto legge settembre scorso, anche se c’è da considerare che sono un centinaio, secondo una stima sommaria delle associazioni di categoria, i lavoratori delle fabbriche reatine a non avere ad oggi il green pass e di conseguenza a non essere ancora immunizzati.

Il presidente di Unindustria Rieti e imprenditore a capo della Phoenix Electronic System, Alessandro Di Venanzio, si è espresso così sul tema della certificazione verde: “E’ uno strumento che ci permette di riprendere con maggior serenità la nostra attività mantenendo comunque i dispositivi di sicurezza previsti dalla Legge”. “Le imprese – aggiunge il direttore di Federlazio Rieti, Davide Bianchino – si stanno adoperando con il massimo sforzo per fornire informazioni ai propri dipendenti. In ogni caso le imprese si dovranno adeguare ai dettami della legge per cui chi non ha la certificazione non potrà accedere al posto di lavoro”. “Tra le impese associate i fenomeni della indisponibilità a vaccinarsi e del diniego del green pass non sembrano avere dimensioni considerevoli – commenta la direttrice della Cna Rieti, Enza Bufacchi – resta il problema che nelle micro aziende anche un solo lavoratore che si sottrae all’obbligo del green pass mette in crisi l’organizzazione del lavoro. Speriamo che le persone si convincano che questo è il male minore in un tempo cosi difficile”.

Continue Reading

Comune

Temporary Shops, pubblicato l’avviso pubblico. Si cercano locali in centro

Published

on

Temporary shop natalizi: cercasi locali in centro storico. L’Azienda Speciale, nell’ambito delle attività affidate dalla Camera di Commercio Rieti Viterbo, in collaborazione con il Comune di Rieti, ha pubblicato un avviso per individuare immobili commerciali non occupati nel centro storico del capoluogo reatino (via Roma – via del Duomo – via Cintia – piazza Vittorio Emanuele) ed in località Terminillo (Pian de Valli), da adibire a “temporary shops” in occasione del periodo natalizio.

L’AVVISO PUBBLICO — L’avviso, pubblicato sul sito della camera di commercio scadrà il prossimo 15 novembre. Le attività, previste nel periodo delle festività, consentiranno di animare le vie principale del centro storico di Rieti e di Terminillo che purtroppo, negli ultimi anni, hanno registrato un crescente tasso di mortalità delle attività commerciali, consentendo di dare lustro a palazzi storici e negozi commerciali inutilizzati da tempo. L’obiettivo è duplice: da un lato aumentare il grado di appetibilità turistica del territorio di Rieti al fine di sostenere e qualificare l’azione di promo-commercializzazione delle imprese locali, dall’altro rivalorizzare negozi storici delle vie principali ormai chiusi, con l’intento di contribuire fattivamente al rilancio del sistema commercio. Per la concessione dell’immobile per il periodo dal 20 novembre al 31 dicembre 2021, si prevede l’erogazione di un rimborso di 500 euro. Gli immobili verranno utilizzati delle aziende selezionate nel periodo 8 dicembre –24 dicembre.

Continue Reading

Generale

Assemblea nazionale ANCI: Rieti modello di digitalizzazione

Published

on

“Quest’anno il Comune di Rieti parteciperà in maniera significativa all’evento nazionale di ANCI. Siamo particolarmente soddisfatti di essere indicati da ANCI come modello da seguire per aver realizzato, in piena pandemia e attraverso gli strumenti digitali, le procedure concorsuali”.

SINIBALDI — Con questa parole il Vicesindaco Daniele Sinibaldi e l’assessore al personale Oreste De Santis hanno annunciato la presenza di Rieti a Parma dove si terrà nelle prossime ore la 38° Assemblea annuale intitolata quest’anno Rinasce l’Italia, i Comuni al centro della nuova stagione”. Anche in qualità di Vicepresidente vicario di ANCI Lazio, Daniele Sinibaldi sarà presente ai lavori di tutte le giornate dell’evento con il Comune di Rieti che avrà un’importante vetrina essendo stato invitato a partecipare ad uno degli incontri in quanto modello per le procedure concorsuali digitali.

CONCORSI NELL’ERA DIGITALE — In particolare il Comune di Rieti sarà protagonista, in quanto modello di best practice in tema di concorsi nell’era digitale, di un incontro, in programma l’11 novembre alle 11.30 incentrato su “La nuova sfida della P.A. digitale: le procedure dei concorsi e dei contratti pubblici alla luce dei decreti Brunetta”. A rappresentare il Comune di Rieti sarà il Segretario Generale, dott.ssa Laura Mancini.

Continue Reading

lavoro

Lavoro e occupazione. Vertice a Roma tra Regione e sindacati.

Published

on

Lavoro e occupazione, sviluppo del territorio, contrasto allo spopolamento. Questi alcuni dei temi all’ordine del giorno dell’incontro, svoltosi venerdì, e che ha visto intorno ad un tavolo le Organizzazioni Sindacali, e gli assessorati al lavoro ed alle attività produttive della Regione Lazio.

LA VERTENZA LOMBARDINI — Si è affrontato anche il tema della ristrutturazione della Lombardini, sulla quale alle Organizzazioni Sindacali non è ancora stato illustrato un quadro definito degli impatti occupazionali, economici e sociali che tale ristrutturazione determinerà sul territorio. L’assessore Di Berardino ha manifestato la volontà della Regione di procedere ad un incontro che si terrà a breve, che coinvolgerà le Parti Sociali del territorio, in una discussione aperta del Piano Strategico Rieti 2030, un progetto che si integrerà con il piano industriale, ricerca e formazione. Entrambi gli Assessori, hanno convenuto nella straordinaria convergenza di occasioni che si stanno riversando sulla nostra Regione ed in particolare sul reatino.

LE SIGLE SINDACALI — “Pur apprezzando gli sforzi profusi finora dalla Regione – scrivono Barbara Di Tomassi, Carlo Costantini, e Alberto Paolucci per CGIL CISL e UIL – contastiamo la significativa distanza tra quelle che sono le aspettative del territorio e il costante depauperamento delle risorse disponibili, in un contesto sociale che mortifica i giovani nella inadeguatezza di risposte sia in termini occupazionali sia di pari opportunità territoriali. Sulla Lombardini, i sindacati manifestano preoccupazione non soltanto al mantenimento occupazionale delle maestranze dell’azienda, ma più in generale a tutto il suo indotto ed all’interezza del territorio. “Abbiamo chiesto agli Assessorati, un monitoraggio costante circa i cambiamenti e le trasformazioni del territorio, propedeutico anche ad una discussione sul futuro del nucleo industriale”.

Continue Reading