Connect with us

Generale

Coldiretti Rieti, al via la raccolta del tabacco “Kentucky”

Published

on

E’ iniziata la raccolta del tabacco a Chiesa Nuova e nell’Alta Valle del Velino, nell’ambito del progetto “Kentucky Rieti”, ideato dalla Società Campagnia Agricola Sabina, che ha portato alla firma del protocollo d’intesa, lo scorso ottobre, tra quest’ultima, Comune di Rieti, Università di Perugia e Coldiretti Rieti.

IL PRESIDENTE COLDIRETTI “Un progetto che rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio – spiega il presidente di Coldiretti Rieti, Alan Risolo – nel quale abbiamo creduto sin da subito e consentirà di creare nuovi posti di lavoro. Siamo passati in tempi rapidissimi dalla fase sperimentale a quella operativa”.

COMPAGNIA AGRICOLA SABINA – Per Vincenzo Cardellini, responsabile del progetto Tabacco di Compagnia Agricola Sabina, si tratta di ”Un raccolto importante ottenuto su estensioni rilevanti, che dimostrano l’acquisizione di competenze sia in campo agricolo che logistico, tali da rendere la nostra realtà punto di riferimento per la coltivazione del Tabacco nella Provincia di Rieti. Ora è necessario andare avanti sulla costituzione del Consorzio Tabacchicoltori sabini, al fine di rendere questa coltivazione un volano economico importante per il comparto agricolo della nostra Provincia” .

Continue Reading

prima pagina

Il commissario Giovanni Legnini: “Serve un Codice Unico per le ricostruzioni”

Published

on

Il commissario alla Ricostruzione Giovanni Legnini, durante il webinar “Ricostruire in Sicurezza”, tenutosi ieri, ha chiesto che venga istituito un unico Codice nazionale per le ricostruzioni, che ne stabilisca modalità di gestione e procedure, con una regia centrale.

L’INTERVENTO DI LEGNINI: Durante il suo intervento ha spiegato che «Oggi in Italia abbiamo sette ricostruzioni in corso tra cui il Centro Italia colpito dal sisma del 2016, ognuna con regole e procedure differenti, che creano una disparità di trattamento tra cittadini colpiti dalla stessa calamità. Non possiamo sapere quando arriverà un altro forte terremoto, ma è certo che accadrà. E non possiamo farci trovare impreparati”.

NECESSARIO CODICE UNICO NAZIONALE: Da qui la richiesta dell’istituzione di un unico Codice nazionale per le ricostruzioni. E da Legnini arriva l’appello a Governo e Parlamento. «A gennaio 2022 il Governo – ha spiegato Legnini – ha varato una legge delega per l’adozione di questo Codice, con la creazione di un apposito Dipartimento delle Ricostruzioni a Palazzo Chigi. A quattro mesi di distanza, la legge delega non è ancora stata incardinata in Parlamento e si restringe sempre di più il tempo utile per varare i provvedimenti attuativi entro la fine della legislatura. Occorre un piano nazionale che indichi gli strumenti e le priorità di azione. Le detrazioni fiscali sulle ristrutturazioni edilizie, oggi concentrate sull’efficientamento energetico, potrebbero essere riorientate per favorire il miglioramento sismico degli edifici, almeno nelle zone del Paese che sono a maggior rischio».

IL COSTO DELLE RICOSTRUZIONI: Prevenire anche per non spendere dopo le catastrofi. Lo indicano le cifre presentate dallo stesso Legnini sui terremoti degli ultimi 50 anni; il dato parla di un totale, a prezzi correnti, di 191 miliardi di euro, con una spesa effettiva sostenuta finora di 165 miliardi di euro; 3 miliardi all’anno.

LEGGE REGIONALE: Intanto, in merito ai cantieri pubblici, è arrivata l’approvazione della legge regionale “Disposizioni per la qualità, la tutela e la sicurezza del lavoro nei contratti pubblici”. Soddisfazione arriva dall’assessore regionale al Lavoro, Claudio Di Berardino

Continue Reading

Generale

Lega Navale: rinnovate le cariche per il triennio 2022-2025

Published

on

Continue Reading

prima pagina

Amatrice. La ricostruzione riparte

Published

on

Amatrice all’inizio di una stagione nuova: ne è convinto il Sindaco Giorgio Cortellesi intervenuto su Psr e Ricostruzione. “L’aumento dei costi dei materiali non ci ha fermato – dichiara Cortellesi – dopo aver approfondito, in questi mesi, le varie criticità e problematiche derivate sia dalle nuove emergenze, sia dalle precedenti impostazioni tecniche, abbiamo condiviso con il commissario Legnini un percorso di vera ripartenza che vedrà Amatrice, dopo anni di attesa, sempre più protagonista e regista di una nuova fase gestionale e decisionale”.

REPORT RICOSTRUZIONE. I NUMERI. Cortellesi pubblica l’elenco dei 282 immobili per i quali c’è il nulla osta alla cantierizzazione. Cioè, l’elenco di tutte le particelle, suddivise per frazioni e ambiti degli immobili per i quali i tecnici potrebbero subito consegnare gli elaborati progettuali, dando così corso immediato all’iter istruttorio. Numeri che si aggiungono ad altri dati importanti. In particolare, 357 cantieri aperti in fase realizzativa e 304 in fase istruttoria (per un totale di 661). Tra questi 125 sono conclusi. Dalle case da ricostruire alle case ricostruite. Il 1°marzo sono state riconsegnate ufficialmente, 56 unità abitative (condominio Picente); poi a seguire l’11 marzo altre 26 (condominio Monte Gorzano), per un totale di 82.

INIZIO DI UNA NUOVA STAGIONE: “Sono solo i primi passi – ha concluso Cortellesi – c’è ancora tanto da fare e lavorare, ma certamente siamo all’inizio di una stagione nuova. L’impegno della nostra Amministrazione è massimo”.

Continue Reading